Iniziativa del settore finanziario

Investimento nel futuro

Un trasferimento di denaro sicuro e puntuale è oggi imprescindibile in qualsiasi paese. Proprio come l’approvvigionamento idrico o energetico, i pagamenti hanno una rilevanza fondamentale per l’economia di un paese. Ogni anno, tramite le operazioni interbancarie (da banca a banca) vengono eseguiti pagamenti per circa CHF 39 miliardi, comprendenti circa CHF 7 miliardi di pagamenti dei clienti. Complessivamente, l’infrastruttura degli istituti finanziari sposta una cifra pari a 60 volte il PIL svizzero: un’impresa erculea senza la quale l’economia svizzera non esisterebbe e non potrebbe crescere.

Due fattori trainanti: digitalizzazione e regolamentazione

La percentuale dei pagamenti dei clienti che vengono effettuati per via elettronica è salita negli ultimi anni al 74%. Per quanto elettronico, il ciclo che va dall’emissione della fattura all’accredito presenta comunque delle lacune ed è quindi dispendioso, inefficiente e soggetto ad errori. Tenendo conto della progressiva trasformazione dei processi commerciali, non è più ipotizzabile che l’emittente fattura trasferisca su carta informazioni digitali che poi il cliente deve ridigitalizzare. Oggi non è possibile rispettare del tutto i nuovi requisiti normativi (ordinanza FINMA sul riciclaggio di denaro, raccomandazioni della Financial Action Task Force) poiché le informazioni dell’ordinante non arrivano per tutti i bonifici alla banca del beneficiario, responsabile di un’attenta valutazione del rischio. La base affinché ciò sia possibile sarà creata sostituendo le polizze di versamento con la QR-fattura.

Nel complesso, con le operazioni di pagamento vengono evasi oltre un miliardo di bonifici l’anno. Per garantire un tale livello nel lungo termine e soddisfare tutti i requisiti, nei prossimi anni si dovranno armonizzare i pagamenti e adeguarli alle esigenze del futuro.
Maggiori informazioni sulla regolamentazione
Maggiori informazioni sulla digitalizzazione